11° Campus Internazionale di Musica 2016

 

Santarcangelo è una cittadina bella e importante, che ha saputo mantenere una fisionomia particolare e un forte legame con il proprio passato e le proprie tradizioni. Tutto il centro storico è vivo, fatto di case e palazzi ben curati, ottimi ristoranti e osterie, strette strade che conducono a piazzette sempre animate. L’atmosfera è quella di un grande borgo che vuole vivere con i ritmi giusti, attento al proprio aspetto: gli ospiti percepiscono subito una forte identità “cittadina” e romagnola.

Il cuore del paese antico è adagiato su un morbido colle chiamato Colle Giove; qui ancor oggi è ben riconoscibile la tipica struttura del borgo fortificato medievale, su cui domina l’imponente Rocca Malatestiana.

La città di Santarcangelo di Romagna vanta una popolarità quasi innata. Sicuramente molto deve alla sua posizione geografica, facilmente raggiungibile da ogni direzione, alle sue Fiere, che da tempo immemorabile vedono confluire a Santarcangelo migliaia di persone, ma ancor più deve alle tranquille bellezze dei suoi monumenti: l’Arco Ganganelli, eretto in onore di Papa Clemente XIV, con l’omonima piazza; la Chiesa Collegiata, la Torre campanaria; le antiche Porte Cittadine (Porta Cervese e Porta del Campanone Vecchio); il Museo Etnografico; il Museo Storico Archeologico e le misteriose Grotte Tufacee. Incantevoli ed affascinanti, al loro interno sono ricavati spazi di notevole valore architettonico.

Nel mese di luglio si svolge il consueto appuntamento del Festival Internazionale del Teatro, uno dei principali festival teatrali italiani. Dall’anno della sua prima edizione, nel 1971, rappresenta una vetrina e laboratorio delle esperienze internazionali più significative del teatro di piazza e d’avanguardia.